Il territorio della Casa Impariale Medievale Immateriale di Kamchadal e Transnistria d'Occidente dell'Impero Medievale Russo Ŕ indicato nelle cartine geografiche di seguito riportate.


Carta della Russia Imperiale con la raffigurazione dei territori ceduti alla Casa Imperiale Medievale
Immateriale di Kamchadal e Transistria d'Occidente dell' Impero Medievale Russo.





BREVE STORIA DELLA RUSSIA IMPERIALE

L'Impero russo, spesso indicato anche come Russia imperiale, fu l'organismo statale che per volontÓ di Pietro I il Grande (1682-1725) govern˛ la Russiazarista dal 1721 fino alla deposizione di Nicola II a seguito della rivoluzione di febbraio del 1917. Venne preceduto dal regno degli zar moscoviti e seguito dall'Unione Sovietica. Tutti gli zar dell'impero appartennero alla famiglia dei Romanov. Dal punto di vista territoriale fu tra i pi¨ grandi Stati della storia: nel 1866 si estendeva su tre continenti (Europa, Asia e Nord America), confinando tanto con la Prussia quanto con la provincia del Canada (Impero britannico), affacciandosi sia sul mar Baltico che sull'oceano Pacifico.Lo zar Ivan III (1462-1505) prepar˛ il terreno per accogliere le riforme dei secoli successivi, egli triplic˛ il territorio del suo Stato, pose fine alla dominazione dell'Orda d'oro, rinnov˛ il Cremlino di Mosca e fond˛ le principali istituzioni dello stato russo. Lo zar Pietro il Grande (1682-1725) combattÚ numerose guerre e costruý un impero moderno e forte al punto da imporsi come una tra le maggiori potenze europee della sua epoca. L'impero collass˛ durante la rivoluzione di febbraio del 1917 in gran parte a causa della fallimentare partecipazione dello stato alla Grande guerra.



LE RAGIONI DEL'IMPERO IMMATERIALE

La Casa Imperiale Ŕ nata grazie all'impulso del suo Principe, Dr. Mauro Antinolfi VIII░, e degli attuali dignitari, tramite il ricevimento delle concessioni irrevocabili effettuati dai legittimi eredi dell' ex Impero Medievale Russo. Le concessioni Immateriali sono di seguito riportate tutte con " Fons Honorum". Oltre alla volontÓ di tramandare e diffondere e preservare la fede e la storia. Ha come scopo anche quello di promuovere i valori nobiliari e cavallereschi fra i suoi cittadini del mondo. Il Principe per distinguere la Casa Imperiale ha adottato come inno della stessa la " Cavalleria Leggera " Ouverture" di Fran Von Suppe . Il motto della casa Ŕ " cogito, ergo sum" (Cartesio) (penso, dunque sono). La giornata che celebra l'istituzione della Casa Imperiale Ŕ il 16 Maggio, giorno della proclamazione della Casa Imperiale e che ricorre la festivitÓ di (San Giovanni Nepomuceno martire).